Come selezionare un miscelatore di qualità: 5 fattori da considerare

Come selezionare un miscelatore di qualità: 5 fattori da considerare

 

Se sei in procinto di allestire il tuo nuovo bagno o di arredare un bagno datato, sicuramente starai pensando alle piastrelle da muro e pavimento, alla tipologia di box doccia, a quale vasca posizionare, allo specchio e agli armadi. Ma c’è dell’altro: i rubinetti con miscelatori per la doccia o la vasca da bagno che consentono l’erogazione di acqua calda e fredda.

Puoi scegliere fra diversi modelli, a seconda del tuo budget, dell’estetica e anche del risparmio di acqua. Entriamo nel dettaglio!

 

Differenza fra miscelatore e mescolatore da bagno

Prima di tutto è importante capire la differenza fra un rubinetto con miscelatore e uno con mescolatore: il risultato è lo stesso, far uscire acqua, ma si diversificano nella tecnologia di distribuzione. Il mescolatore si caratterizza per i suoi due pomelli dedicati separatamente all’acqua calda e all’acqua fredda; per ottenere la temperatura voluta bisogna mescolare i due flussi di acqua.

Il miscelatore ha un solo manico che viene azionato da sinistra a destra per regolare la temperatura e dal basso all’alto per ottenere il giusto flusso di acqua e per interromperlo. Questa scelta è sicuramente più economica (si risparmia l’acqua per l’effetto memoria della scelta della temperatura).

Rubinetto da bagno: quale modello scegliere

I rubinetti da bagno si diversificano in rubinetti da lavandino, doccia, vasca da bagno e bidet.

I primi devono essere installati in modo che tu possa muovere liberamente le mani e si devono adattare all’ergonomia del lavabo. Potrai optare per un rubinetto con beccuccio alto, che offre sicuramente più spazio per il movimento o con beccuccio basso, più discreto dal punto di vista visivo.

I rubinetti da vasca da bagno, invece, sono generalmente dotati di un invertitore, per gestire il flusso d’acqua fra beccuccio e soffione. Si fissano al muro o alla parete della cabina e permettono esclusivamente il raccordo di un soffione con un tubo flessibile.

Caratteristiche Miscelatore Nastro Legnano Arreda

 

Tipologie di rubinetti/miscelatori

Esistono diverse tipologie di rubinetti con miscelatori per lavabo e doccia tra cui potrai scegliere:

  • con valvola miscelatrice o monocomando. L’erogazione dell’acqua avviene tramite un solo comando;
  • termostatici. Permettono di prefissare il valore della temperatura dell’acqua erogata e di mantenerlo per tutto l’utilizzo;
  • automatici. L’acqua si attiva grazie a una fotocellula ed è il caso di molti locali pubblici;
  • idroprogessivi. Un unico comando viene ruotato consentendo di passare dalla chiusura all’erogazione di una minima portata di acqua fredda, quindi all’aumento della portata sempre di acqua fredda e, continuando a ruotare, si passa all’acqua miscelata e, a fine corsa, calda.
  • a cascata. Caratterizzano sempre di più le vasche da bagno, di cui le versioni più sofisticate presentano anche i LED.

 

Caratteristiche e stile dei miscelatori

In merito alla scelta del miscelatore dovrai valutare anche il fattore estetico: dai modelli classici e standard (che presentano, tra l’altro, le versioni più economiche) a quelli retrò, per i bagni dal sapore vintage, passando per i miscelatori moderni di cui in commercio vengono proposte infinite varianti.

Il consiglio che ti diamo è di abbinare il rubinetto del lavandino con quello della doccia e ci raccomandiamo che i colori siano in coordinato, per non creare un’atmosfera confusa senza punti di riferimento.

Inoltre, anche se la maggior parte dei miscelatori sono a cromo con rifinitura brillante o satinata, potrai scegliere anche altre versioni, come l’inox spazzolato o il rame rustico che riscalda l’ambiente.

 

Consigli utili per i miscelatori e loro manutenzione

Scegliere un rubinetto con miscelatore, rispetto ad un modello con mescolatore, ridurrà il consumo di acqua, come abbiamo già chiarito. Ancora meglio sarà se opterai per un miscelatore termostatico.

Per ottimizzare il risparmio scegli un rubinetto con un flusso debole – portata media di 12l/min. (rubinetto di classificazione C3) e installa uno stop doccia nel soffione. Inoltre, applica ai lavabi un rompigetto dal forte potere aeratore che ridurrà ulteriormente il flusso dell’acqua, tanto per motivi economici quanto ecologici.

Una volta scelti e installati i miscelatori, ricorda di mantenerli nel modo migliore possibile. È importante avere cura di scrostare periodicamente il rompigetto e pulire il rubinetto per evitare depositi di calcare. I prodotti disponibili in commercio sono tantissimi e ti aiuteranno a rimuovere facilmente il calcare e a risvegliare la brillantezza del cromo.

 

COSA ASPETTI A REALIZZARE IL TUO BAGNO E LA TUA CASA DEI SOGNI?

Contattaci subito o vieni a trovarci nel nostro showroom di Via Madonna in Campagna, 3 a Gallarate!

I TUOI SOGNI POTRANNO DIVENTARE REALTÀ!